See Me, Feel Me, Touch Me, Heal Me

Right behind you, I see the millions
On you, I see the glory
From you, I get opinions
From you, I get the story

Oggi sono particolarmente malinconico. Sono stato dal medico, e ha cominciato a parlarmi di quello che ormai da tempo temevo ed ho rimandato da troppo tempo. Google e Wikipedia sono amici di chi vuole sapere e capire le cose.

Glaucoma, in avanzato stato secondo lui. Ovviamente sentirmelo dire dal medico mi ha lasciato ancora più spaventato ed impaurito. Immaginate che ad oggi mi tengo ben distante da siringhe, medicine, ecc. Il semplice fatto di essere in ospedale, tra l’odore del disinfettante e la visione di camici mi mette a disagio. Ad un certo punto il medico temeva che svenissi (!!!). Non ne ho ancora parlato ai miei genitori… quasi mi vergogno a dir loro che ho paura, ma son diventato adulto comunque anche senza dir mai nulla a loro.

Solo l’idea di non poter vedere mi terrorizza, pensate che ogni volta vado a letto sapendo che ho delle cose da fare l’indomani, sapendo che ho ancora molto da fare, provare e vedere. Perdere la vista mi renderebbe inabile a proseguire qualsiasi attività. Anche il mio lavoro verrebbe sicuramente compromesso.

Attendo con ansia di fare altri esami di accertamento e spero ovviamente che… il medico si sbagli, poi ne sentirò ancora uno, ecc.

La citazione, che da il titolo al post di questa sera, è sicuramente nota ai più attenti lettori amanti del Rock, si tratta Tommy degli Who, la prima, e splendida, rock opera della storia. Il protagonista è un ragazzo divenuto ceco, sordo e muto a seguito di uno shock dal quale non si riprenderà e l’unico modo che ha per esprimersi e guadagnarsi uno spazio nella società è diventato un campione di flipper (lo so che è così 60s ma immagino che tutti sappiano cosa sia un flipper). Io, come Tommy, che ho solo l’informatica per avere un posto nella società rischio di diventare ceco.

Per concludere, sono in uno stato di totale autocommiserazione, concludo la serata ascoltando dell’adolescenziale (perché io ero adolescente nei 90s) Grunge d’annata: Nirvana e Soundgarden.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...