No.Napolitano.No (Preghiera Del 1° Maggio 2012)

Quell’uomo non mi rappresenta, è lontano dai miei ideali reali e valori reali, rinnego le sue parole da Italiano convinto e da Europeista. Troppa dialettica nasconde vacuità esponenziale. Un uomo che ha condotto il nostro paese in questo governo tecno-bancario non merita di parlare a nome dell’Italia e del popolo Italiano tutto.

Sarebbe cosa gradita la sua rinuncia e dipartita dalla carica che ricopre e gle ne saremo sempre grati. A mio parere il ruolo che ha è assolutamente immeritato.

Lui è la genesi della nostra situazione e lui, gerontocratico dell’ultima ora, offusca e svilisce l’immagine del nostro paese, che appare sempre come una forma spagnolo-bizzantina di amministrazione e ritardi accumulati. La prego, si faccia da parte e lasci il ruolo a persona meritevole e di azione.

Advertisements

I commenti sono chiusi.